• sliderrischi

Rischi per la salute

L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) dell’OMS e l’Istituto per la Ricerca sul Cancro classificano il Radon come agente cancerogeno, riportandolo all’interno dello stesso gruppo di cui fanno parte altri agenti come il fumo di tabacco ed il benzene (IARC 1988).
L’esposizione al Radon all’interno delle abitazioni rappresenta una delle principali cause di morte, per tumore al polmone, diffusa a livello globale. Infatti, la maggior parte di decessi correlati al tumore al polmone causato dal Radon si verifica tra le persone esposte a livelli di concentrazione inferiori ai livelli di guardia comunemente utilizzati come riferimento.

L’US EPA (Agenzia di Protezione Ambiente americana) stima che circa 21.000 decessi per cancro al polmone siano annualmente attribuibili a quello che viene definito Radon “residenziale”, contro 160.000 decessi causati dal fumo di tabacco (US EPA 2003). Una stima simile è stata calcolata per ulteriori 25 paesi in Europa (Darby et al., 2005). Queste stime indicano chiaramente che decine di migliaia di decessi all’anno siano correlate al Radon indoor.